Nell’articolo si ricostruisce il punto di avvio ottocentesco della storiogra!a sull’arte medievale dell’Italia meridionale, cioè un vasto territorio, politicamente autonomo rispetto al resto della Penisola, rimasto al margine degli studi specialistici almeno !no agli anni Trenta del XIX secolo. Si prende in esame in particolar modo la !gura di Heinrich Wilhelm Schulz (1808-1855), provando a individuare l’originario contesto di formazione intellettuale e storica, e confrontando le sue indagini storicoartistiche, ma prima di tutto storiche in senso lato, con l’interesse che quel territorio suscitò in Italia e in Europa negli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento.1

La genesi storiografica di un nuovo Kunstlandschaft: l’arte medievale dell’Italia meridionale

V. Lucherini
2020

Abstract

Nell’articolo si ricostruisce il punto di avvio ottocentesco della storiogra!a sull’arte medievale dell’Italia meridionale, cioè un vasto territorio, politicamente autonomo rispetto al resto della Penisola, rimasto al margine degli studi specialistici almeno !no agli anni Trenta del XIX secolo. Si prende in esame in particolar modo la !gura di Heinrich Wilhelm Schulz (1808-1855), provando a individuare l’originario contesto di formazione intellettuale e storica, e confrontando le sue indagini storicoartistiche, ma prima di tutto storiche in senso lato, con l’interesse che quel territorio suscitò in Italia e in Europa negli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento.1
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
1. Lucherini Agli inizi della storiografia medievistica Kunstlandschaft.pdf

accesso aperto

Licenza: Non specificato
Dimensione 1.52 MB
Formato Adobe PDF
1.52 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/890334
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact