Nella teoria psicoanalitica i meccanismi di difesa vengono considerati come un complesso di operazioni finalizzate alla riduzione e alla soppressione di ogni modificazione che risulti pericolosa per l'integrità dell'individuo ed assumono particolare rilevanza specialmente nei momenti di transizione e in relazione alle fasi adolescenziale e tardo adolescenziale. Anche nel'ambito degli studi sulla famiglia, la tardo-adolescenza è concettualizzata quale periodo altamente critico con sovrapposizioni sia con l'adolescenza, sia con la successiva fase del ciclo di vita, defininta "famiglia lunga" del giovane adulto. Il presente contributo si propone di confrontare gli stili difensivi e gli stili di funzionamento familiare in un gruppo di 366 soggetti, composto da 122 studenti delle scuole superiori del territorio napoletano e dai rispettivi genitori, attraverso l'utiizzo di tre strumenti: DMI, FACES III ed un questionario costruito ad hoc. Dai risultati sembra emergere un'immagine del soggetto tardo-adolescente e del suo contesto familiare caratterizzata da una difficoltà alla differenziazione dalla famiglia di origine che non sembra riuscire a svolgere il suo ruolo di trampolino di lancio e dalla presenza di una serie di elementi che fanno pensare ad un rischio di pseudo-indipendenza nel tardo-adolescente. In the psychoanalytical theory, defences mechanisms are considered as a complex of operations finalised to reduce and suppress every modification dangerous for the bio-psychological individual's integrity; they assume a particular relief in subjects' life and in their relations specifically during the adolescence and late-adolescence phases. Inside the field of family studies too, the late-adolescence is conceptualised as an highly critical period with superimpositions with both adolescence and the successive phase of the life cycle, defined the "long family" of the young adult. The proposed contribution has the aim to confront defensive styles and family functioning styles in a group composed by 366 subjects, 122 students of Neapolitan high schools and their parents, utilising three instruments: DMI, FACES III, and an ad hoc Questionnaire. From results seem to emerge an image of the late-adolescent subject and of his family context that is caracterised by a difficulty to differentiate himself from the origin family that seems not to be able to perform its task of launching spring-board, and by the presence of some elements that suggest a risk of pseudo-independence for the late-adolescents.

Stili difensivi e stili di funzionamento familiare in tarda adolescenza: uno studio pilota nelle scuole superiori di napoli

DE ROSA, BARBARA;SOMMANTICO, MASSIMILIANO
2005

Abstract

Nella teoria psicoanalitica i meccanismi di difesa vengono considerati come un complesso di operazioni finalizzate alla riduzione e alla soppressione di ogni modificazione che risulti pericolosa per l'integrità dell'individuo ed assumono particolare rilevanza specialmente nei momenti di transizione e in relazione alle fasi adolescenziale e tardo adolescenziale. Anche nel'ambito degli studi sulla famiglia, la tardo-adolescenza è concettualizzata quale periodo altamente critico con sovrapposizioni sia con l'adolescenza, sia con la successiva fase del ciclo di vita, defininta "famiglia lunga" del giovane adulto. Il presente contributo si propone di confrontare gli stili difensivi e gli stili di funzionamento familiare in un gruppo di 366 soggetti, composto da 122 studenti delle scuole superiori del territorio napoletano e dai rispettivi genitori, attraverso l'utiizzo di tre strumenti: DMI, FACES III ed un questionario costruito ad hoc. Dai risultati sembra emergere un'immagine del soggetto tardo-adolescente e del suo contesto familiare caratterizzata da una difficoltà alla differenziazione dalla famiglia di origine che non sembra riuscire a svolgere il suo ruolo di trampolino di lancio e dalla presenza di una serie di elementi che fanno pensare ad un rischio di pseudo-indipendenza nel tardo-adolescente. In the psychoanalytical theory, defences mechanisms are considered as a complex of operations finalised to reduce and suppress every modification dangerous for the bio-psychological individual's integrity; they assume a particular relief in subjects' life and in their relations specifically during the adolescence and late-adolescence phases. Inside the field of family studies too, the late-adolescence is conceptualised as an highly critical period with superimpositions with both adolescence and the successive phase of the life cycle, defined the "long family" of the young adult. The proposed contribution has the aim to confront defensive styles and family functioning styles in a group composed by 366 subjects, 122 students of Neapolitan high schools and their parents, utilising three instruments: DMI, FACES III, and an ad hoc Questionnaire. From results seem to emerge an image of the late-adolescent subject and of his family context that is caracterised by a difficulty to differentiate himself from the origin family that seems not to be able to perform its task of launching spring-board, and by the presence of some elements that suggest a risk of pseudo-independence for the late-adolescents.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
de_rosa-sommantico_pds_1-2005.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 120.35 kB
Formato Adobe PDF
120.35 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/204580
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact