Paula Modersohn-Becker è stata pittrice geniale e di rara intensità, amica e compagna d’arte di Rilke e molto amata da Heidegger. L’intervento parte dalle poche ma significative testimonianze che sono disponibili del filosofo sull’artista in cui, oltre a dimostrare tutta la sua ammirazione, Heidegger si pronuncia sull’arte e sul rapporto tra Becker e Rilke. L’esperienza artistica di Paula, così come la sua vicenda umana, spingono Rainer a comporre uno dei componimenti più impressionanti della lirica contemporanea, il "Requiem für eine Freundin", in cui l’esperienza estrema della morte si intreccia con quella della perdita e del rapporto che chi rimane instaura con essa, presagendo la figura di Euridice de "I Sonetti a Orfeo".

Euridice a Worpswede. Paula Modersohn-Becker tra Rainer Maria Rilke e Martin Heidegger

Simona Venezia
2022

Abstract

Paula Modersohn-Becker è stata pittrice geniale e di rara intensità, amica e compagna d’arte di Rilke e molto amata da Heidegger. L’intervento parte dalle poche ma significative testimonianze che sono disponibili del filosofo sull’artista in cui, oltre a dimostrare tutta la sua ammirazione, Heidegger si pronuncia sull’arte e sul rapporto tra Becker e Rilke. L’esperienza artistica di Paula, così come la sua vicenda umana, spingono Rainer a comporre uno dei componimenti più impressionanti della lirica contemporanea, il "Requiem für eine Freundin", in cui l’esperienza estrema della morte si intreccia con quella della perdita e del rapporto che chi rimane instaura con essa, presagendo la figura di Euridice de "I Sonetti a Orfeo".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/898877
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact