Dopo otto anni di esilio in America il poeta Juan Gil-Albert torna nella Spagna franchista dalla quale era fuggito nel 1939. Si apre per lui un lungo exilio interior -fino agli anni 70- dal quale solo l’attività di scrittura, intensissima e segreta, lo salverà dall’alienazione. Pur non costituendo un caso drammatico come altri, quello del poeta valenciano è di indubbio interesse.

La terza vita di Juan Gil-Albert

L. M. DURANTE
2022

Abstract

Dopo otto anni di esilio in America il poeta Juan Gil-Albert torna nella Spagna franchista dalla quale era fuggito nel 1939. Si apre per lui un lungo exilio interior -fino agli anni 70- dal quale solo l’attività di scrittura, intensissima e segreta, lo salverà dall’alienazione. Pur non costituendo un caso drammatico come altri, quello del poeta valenciano è di indubbio interesse.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LMDurante2022Sognavamo nelle notti feroci.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: pdf Volume completo
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 6.19 MB
Formato Adobe PDF
6.19 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/895719
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact