Questo volume presenta una proposta metodologica per la valutazione di interventi di formazione degli insegnanti e di innovazione didattica finalizzati a produrre il rafforzamento delle competenze di lettura e matematiche degli studenti delle scuole dell’obbligo. Tale proposta coordina in un quadro coerente analisi di contesto, analisi dei fabbisogni e monitoraggio e valutazione, rendendoli funzionali a progettazione, realizzazione e valutazione di percorsi di formazione dei docenti e di innovazione della didattica efficaci. Nel presentare tale proposta, il volume mette a si- stema e ricompone in un quadro coerente i risultati dell’attività di analisi e ricerca valutativa realizzate dal gruppo di lavoro del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II nell’ambito di tre proget- ti: PaN (Parole e Numeri per le Competenze di Lettura e Matematica), PoCoMaI (Potenziamento delle Competenze in Matematica e in Italiano) e PSL (Problem Solving e Literacy), finanziati dalla Regione Campania nel biennio 2019-2021 e realizzati dall’Ateneo Federico II negli ambiti territoriali 12, 16 e 21 della regione stessa. Nel modello metodologico-valutativo proposto: - all’analisi di contesto è affidata l’individuazione delle aree territoriali caratterizzate da particolari condizioni di svantaggio sociale; - l’analisi dei fabbisogni svolge la duplice funzione di 1) identificare le scuole, le classi e i gruppi di studenti con cui è necessario intensificare gli sforzi di intervento, perché in condizioni di maggiore sofferenza, e le abilità/competenze sulle quali è opportuno concentrare l’intervento di innovazione didattica ai fini del rafforzamento complessivo della reading e mathematical literacy, e 2) fornire un identikit degli insegnanti che operano nelle varie aree, scuole e classi di un ambito territoriale, attraverso l’identificazione del loro profilo, delle loro pratiche didattiche e dei fabbisogni formativi sul piano professionale; - il monitoraggio e la valutazione hanno l’obiettivo di esaminare in chiave processuale l’implementazione delle attività di formazione, co-progettazione e innovazione didattica, valutandone i risultati prodotti sul piano dell’apprendimento degli studenti, dello sviluppo professionale degli insegnanti e della sedimentazione dell’innovazione didattica. Attraverso la presentazione del lavoro di progettazione degli strumenti utilizzati dal gruppo di lavoro del Dipartimento, nonché dei risultati ottenuti dall’applicazione di tali strumenti nel caso dei tre ambiti territoriali nei quali sono stati realizzati gli interventi previsti dai progetti PaN, PoCoMaI e PSL, i capitoli del volume hanno l’obiettivo di mostrare come il modello metodologico-valutativo proposto offra: - al policy-maker una base conoscitiva utile a individuare le aree, le scuole e i gruppi di studenti su cui è necessario concentrare risorse e interventi di sostegno per il rafforzamento delle competenze di reading e mathematical literacy; - al progettista dell’innovazione didattica un quadro delle capacità/ competenze su cui si registrano maggiori debolezze nella popolazione scolastica destinataria dell’intervento e su cui è quindi neces- sario concentrare formazione e sperimentazione didattica; - alformatoreunritrattodettagliatosulpianodelknow-howprofessio- nale e dei fabbisogni formativi degli insegnanti a cui va rivolto l’in- tervento formativo e a cui viene chiesto di co-progettare interventi didattici per il rafforzamento delle competenze degli studenti; - all’implementatore degli interventi di innovazione didattica gli strumenti conoscitivi per apprendere dall’esperienza implementativa e attivare un circuito riflessivo per il miglioramento dei risultati pro- dotti e soprattutto per la sedimentazione dell’innovazione.

Introduzione

Enrica Amaturo;Dora Gambardella;Emiliano Grimaldi;Marina Marino
2022

Abstract

Questo volume presenta una proposta metodologica per la valutazione di interventi di formazione degli insegnanti e di innovazione didattica finalizzati a produrre il rafforzamento delle competenze di lettura e matematiche degli studenti delle scuole dell’obbligo. Tale proposta coordina in un quadro coerente analisi di contesto, analisi dei fabbisogni e monitoraggio e valutazione, rendendoli funzionali a progettazione, realizzazione e valutazione di percorsi di formazione dei docenti e di innovazione della didattica efficaci. Nel presentare tale proposta, il volume mette a si- stema e ricompone in un quadro coerente i risultati dell’attività di analisi e ricerca valutativa realizzate dal gruppo di lavoro del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II nell’ambito di tre proget- ti: PaN (Parole e Numeri per le Competenze di Lettura e Matematica), PoCoMaI (Potenziamento delle Competenze in Matematica e in Italiano) e PSL (Problem Solving e Literacy), finanziati dalla Regione Campania nel biennio 2019-2021 e realizzati dall’Ateneo Federico II negli ambiti territoriali 12, 16 e 21 della regione stessa. Nel modello metodologico-valutativo proposto: - all’analisi di contesto è affidata l’individuazione delle aree territoriali caratterizzate da particolari condizioni di svantaggio sociale; - l’analisi dei fabbisogni svolge la duplice funzione di 1) identificare le scuole, le classi e i gruppi di studenti con cui è necessario intensificare gli sforzi di intervento, perché in condizioni di maggiore sofferenza, e le abilità/competenze sulle quali è opportuno concentrare l’intervento di innovazione didattica ai fini del rafforzamento complessivo della reading e mathematical literacy, e 2) fornire un identikit degli insegnanti che operano nelle varie aree, scuole e classi di un ambito territoriale, attraverso l’identificazione del loro profilo, delle loro pratiche didattiche e dei fabbisogni formativi sul piano professionale; - il monitoraggio e la valutazione hanno l’obiettivo di esaminare in chiave processuale l’implementazione delle attività di formazione, co-progettazione e innovazione didattica, valutandone i risultati prodotti sul piano dell’apprendimento degli studenti, dello sviluppo professionale degli insegnanti e della sedimentazione dell’innovazione didattica. Attraverso la presentazione del lavoro di progettazione degli strumenti utilizzati dal gruppo di lavoro del Dipartimento, nonché dei risultati ottenuti dall’applicazione di tali strumenti nel caso dei tre ambiti territoriali nei quali sono stati realizzati gli interventi previsti dai progetti PaN, PoCoMaI e PSL, i capitoli del volume hanno l’obiettivo di mostrare come il modello metodologico-valutativo proposto offra: - al policy-maker una base conoscitiva utile a individuare le aree, le scuole e i gruppi di studenti su cui è necessario concentrare risorse e interventi di sostegno per il rafforzamento delle competenze di reading e mathematical literacy; - al progettista dell’innovazione didattica un quadro delle capacità/ competenze su cui si registrano maggiori debolezze nella popolazione scolastica destinataria dell’intervento e su cui è quindi neces- sario concentrare formazione e sperimentazione didattica; - alformatoreunritrattodettagliatosulpianodelknow-howprofessio- nale e dei fabbisogni formativi degli insegnanti a cui va rivolto l’in- tervento formativo e a cui viene chiesto di co-progettare interventi didattici per il rafforzamento delle competenze degli studenti; - all’implementatore degli interventi di innovazione didattica gli strumenti conoscitivi per apprendere dall’esperienza implementativa e attivare un circuito riflessivo per il miglioramento dei risultati pro- dotti e soprattutto per la sedimentazione dell’innovazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/893463
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact