Il contributo focalizza l’attenzione sull’opera di Robert Mallet e sull’innovativo metodo di ricerca elaborato in occasione del terremoto del 1857. Il sisma rappresentò per l’ingegnere-geologo irlandese un’occasione per trasporre sul campo le sue riflessioni teoriche e documentare i danni non solo mediante un’originale lettura dei quadri fessurativi e deformativi delle fabbriche ma anche attraverso l’innovativo uso della fotografia, strumento, oggigiorno, di grande importanza per lo studio della ricostruzione ottocentesca.

Dalla catastrofe alla ricostruzione. Robert Mallet e il terremoto del 1857 in Basilicata tra disegno e fotografia

Lia Romano
2018

Abstract

Il contributo focalizza l’attenzione sull’opera di Robert Mallet e sull’innovativo metodo di ricerca elaborato in occasione del terremoto del 1857. Il sisma rappresentò per l’ingegnere-geologo irlandese un’occasione per trasporre sul campo le sue riflessioni teoriche e documentare i danni non solo mediante un’originale lettura dei quadri fessurativi e deformativi delle fabbriche ma anche attraverso l’innovativo uso della fotografia, strumento, oggigiorno, di grande importanza per lo studio della ricostruzione ottocentesca.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/892011
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact