Pino Cacucci rientra tra i non molti autori contemporanei intenzionati a proporre a una fascia ampia di pubblico vicende tratte dai movimenti di lotta del XX secolo. L’esercizio della narrazione concorre alla tutela di una memoria storica in grado di valorizzare il ruolo dei subalterni nel “secolo breve”, al fine di ricordarne il protagonismo politico e rilanciarne, per altri versi, la lezione etica ed esistenziale. Tra i soggetti del suo recupero svolgono una funzione importante le donne: rifiutando il ruolo delle semplici pasionarie, come vorrebbe una tradizione storiografica restia a riconoscere tratti originali nelle loro attività politiche o militari, lo scrittore alessandrino rivendica esplicitamente il suo trattare di ribelli, rivoluzionarie, partigiane e combattenti il cui contributo è stato portato alla luce dagli studi di genere e dai racconti dal basso di cui si nutre la letteratura di Cacucci. L’intervento intende effettuare una ricognizione delle maggiori figure di rivoluzionarie che animano la prosa di Cacucci, cercando di interrogare il rapporto tra condizione femminile e militanza politica.

«Anche una ragazza vi fa paura». Rivoluzionarie e ribelli di Pino Cacucci

Giuseppe Andrea Liberti
2021

Abstract

Pino Cacucci rientra tra i non molti autori contemporanei intenzionati a proporre a una fascia ampia di pubblico vicende tratte dai movimenti di lotta del XX secolo. L’esercizio della narrazione concorre alla tutela di una memoria storica in grado di valorizzare il ruolo dei subalterni nel “secolo breve”, al fine di ricordarne il protagonismo politico e rilanciarne, per altri versi, la lezione etica ed esistenziale. Tra i soggetti del suo recupero svolgono una funzione importante le donne: rifiutando il ruolo delle semplici pasionarie, come vorrebbe una tradizione storiografica restia a riconoscere tratti originali nelle loro attività politiche o militari, lo scrittore alessandrino rivendica esplicitamente il suo trattare di ribelli, rivoluzionarie, partigiane e combattenti il cui contributo è stato portato alla luce dagli studi di genere e dai racconti dal basso di cui si nutre la letteratura di Cacucci. L’intervento intende effettuare una ricognizione delle maggiori figure di rivoluzionarie che animano la prosa di Cacucci, cercando di interrogare il rapporto tra condizione femminile e militanza politica.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Liberti_Donne in Cacucci_2021.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 384.97 kB
Formato Adobe PDF
384.97 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/885681
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact