E' opinione comune e risalente in dottrina che lo strumento più efficace per combattere il crimine transnazionale sia la internazionalizzazione della repressione, ovvero la instaurazione di forme sempre più incisive di collaborazione giudiziaria o di polizia tra Stati idonee a prevenire i reati e ad evitare, o, quantomeno, a limitare la impunità dei colpevoli.

1) Lo sviluppo storico-istituzionale della Cooperazione giudiziaria penale. 2) Gli innovati strumenti interni di cooperazione giudiziaria. 3) Il principio del reciproco riconoscimento delle sentenze e delle altre decisioni giudiziarie. Una ricostruzione storica.

FALATO FABIANA
2019

Abstract

E' opinione comune e risalente in dottrina che lo strumento più efficace per combattere il crimine transnazionale sia la internazionalizzazione della repressione, ovvero la instaurazione di forme sempre più incisive di collaborazione giudiziaria o di polizia tra Stati idonee a prevenire i reati e ad evitare, o, quantomeno, a limitare la impunità dei colpevoli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/808847
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact