Il contesto operativo è quello dell’antica città di Stabiae, ad oggi non compiutamente conosciuto e scarsamente valorizzato, ed in particolare del complesso di villa San Marco e dei suoi spazi di rappresentanza, nei quali sono presenti apparati figurativi tanto in pitture parietali del peristilio quanto negli stucchi dell’esedra al fondo della piscina. Si intende analizzare il manufatto in relazione alla caratterizzazione percettiva - qualitativa e quantitativa – dei suoi spazi esterni ed interni, documentando alcune tappe, relative alle più approfondite indagini con l’utilizzo mirato delle tecniche di laser scanning, all’analisi delle caratteristiche fotometriche e colorimetriche, ed allo studio percettivo degli apparati decorativi. Proprio tale repertorio artistico, si ritiene abbia caratterizzato la fruizione degli ambienti e, ad oggi, ne connota le qualità spaziali. L’attenzione è principalmente volta all’area del ninfeo, caratterizzato da una piscina ed da un’esedra a chiusura fondale: per i due lati maggiori esso è definito da suggestivi porticati con pareti decorate in IV Stile in cui viene adottata una soluzione figurativa a pannelli successivi. Su tale ambiente, affacciano, opposte sui due lati, le diaetae. Esse evidenziano, pur nella simmetria strutturale, disparità di trattamento cromatico e figurativo, presumibilmente dovuto alla destinazione differente: di rappresentanza quella disposta sul lato est, una fruizione più “domestica” quella localizzata sul lato ovest. L’intenzione di testare il variare della percezione simulata, all’interno di un processo di ricostruzione digitale, ha richiesto una preliminare campagna di rilievo, tanto per l’acquisizione metrica del manufatto che delle caratteristiche illuminotecniche di contesto

Dal rilievo all'analisi illuminotecnica. Il caso dell'anastilosi digitale di villa S. Marco a Stabiae

Papa Lia M.;Bellia Laura;D'Agostino Pierpaolo;Spada Gennaro;ANTUONO, GIUSEPPE
2018

Abstract

Il contesto operativo è quello dell’antica città di Stabiae, ad oggi non compiutamente conosciuto e scarsamente valorizzato, ed in particolare del complesso di villa San Marco e dei suoi spazi di rappresentanza, nei quali sono presenti apparati figurativi tanto in pitture parietali del peristilio quanto negli stucchi dell’esedra al fondo della piscina. Si intende analizzare il manufatto in relazione alla caratterizzazione percettiva - qualitativa e quantitativa – dei suoi spazi esterni ed interni, documentando alcune tappe, relative alle più approfondite indagini con l’utilizzo mirato delle tecniche di laser scanning, all’analisi delle caratteristiche fotometriche e colorimetriche, ed allo studio percettivo degli apparati decorativi. Proprio tale repertorio artistico, si ritiene abbia caratterizzato la fruizione degli ambienti e, ad oggi, ne connota le qualità spaziali. L’attenzione è principalmente volta all’area del ninfeo, caratterizzato da una piscina ed da un’esedra a chiusura fondale: per i due lati maggiori esso è definito da suggestivi porticati con pareti decorate in IV Stile in cui viene adottata una soluzione figurativa a pannelli successivi. Su tale ambiente, affacciano, opposte sui due lati, le diaetae. Esse evidenziano, pur nella simmetria strutturale, disparità di trattamento cromatico e figurativo, presumibilmente dovuto alla destinazione differente: di rappresentanza quella disposta sul lato est, una fruizione più “domestica” quella localizzata sul lato ovest. L’intenzione di testare il variare della percezione simulata, all’interno di un processo di ricostruzione digitale, ha richiesto una preliminare campagna di rilievo, tanto per l’acquisizione metrica del manufatto che delle caratteristiche illuminotecniche di contesto
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/741039
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact