Nei poemi omerici, il ruolo e il qualificativo di angeloi (“messaggeri”) sono per lo più attribuiti a due diverse divinità: Hermes e Iris. A partire da un importante articolo di Jeanine J. Orgogozo, la storiografia moderna ha spiegato questa duplice attribuzione, ipotizzando che Iris avrebbe svolto la funzione di messaggero nell’Iliade per poi cederla a Hermes nell’Odissea. Di contro a tale teoria, questo contributo intende ristabilire il piano sincronico dell’analisi, interrogandosi sulle ragioni che presiedono nei poemi alla ripartizione di compiti tra il keryx/angelos Hermes e l’angelos Iris che, a differenza di Hermes, non è definita anche keryx.

Iris e Hermes, mediatori in azione

PISANO CARMINE
2016

Abstract

Nei poemi omerici, il ruolo e il qualificativo di angeloi (“messaggeri”) sono per lo più attribuiti a due diverse divinità: Hermes e Iris. A partire da un importante articolo di Jeanine J. Orgogozo, la storiografia moderna ha spiegato questa duplice attribuzione, ipotizzando che Iris avrebbe svolto la funzione di messaggero nell’Iliade per poi cederla a Hermes nell’Odissea. Di contro a tale teoria, questo contributo intende ristabilire il piano sincronico dell’analisi, interrogandosi sulle ragioni che presiedono nei poemi alla ripartizione di compiti tra il keryx/angelos Hermes e l’angelos Iris che, a differenza di Hermes, non è definita anche keryx.
978-88-430-8273-5
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Iris e Hermes.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.07 MB
Formato Adobe PDF
1.07 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/729647
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact