Perché ciò che nella Repubblica è palesemente proposto come un nobile inganno, diviene nel Timeo-Crizia un alethinos logos, fondato non solo sulla garanzia offerta da Mnemosyne ma persino sui grammata, gli scritti di Solone che risalgono all'archivio dei sacerdoti di Sais? Alla luce di una generale prospettiva sul peso che ha la componente letteraria nella scrittura filosofica di Platone, è plausibile che ciò derivi dall'eredità dell'epos omerico, nel cui codice il topos della pretesa di verità tramite la garanzia della Musa doveva avere un rilievo ineludibile agli occhi di Platone.

Il racconto su Atlantide nel Timeo-Crizia di Platone tra nobile menzogna e pretesa di verità

Regali, Mario
2018

Abstract

Perché ciò che nella Repubblica è palesemente proposto come un nobile inganno, diviene nel Timeo-Crizia un alethinos logos, fondato non solo sulla garanzia offerta da Mnemosyne ma persino sui grammata, gli scritti di Solone che risalgono all'archivio dei sacerdoti di Sais? Alla luce di una generale prospettiva sul peso che ha la componente letteraria nella scrittura filosofica di Platone, è plausibile che ciò derivi dall'eredità dell'epos omerico, nel cui codice il topos della pretesa di verità tramite la garanzia della Musa doveva avere un rilievo ineludibile agli occhi di Platone.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/725191
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact