Il De bello Neapolitano e le antichità locali