Il fattore culturale e la tutela dei soggetti deboli