“Il poetico come ri-creazione del reale”