L’incisività del sindacato del giudice amministrativo sulle decisioni a contenuto sanzionatorio adottate dalla autorità amministrative indipendenti rimane una questione aperta e fluida nei contenuti. Il lavoro si sofferma sulle garanzie offerte a chi è destinatario di un provvedimento a contenuto sanzionatorio in un contesto ordinamentale integrato anche grazie al dialogo tra giudice nazionale e Corte EDU. Per cercare di meglio comprendere i contenuti del sindacato giurisdizionale si passano in rassegna i poteri sanzionatori delle autorità amministrative indipendenti così da ragionare anche sui margini di discrezionalità tecnica riconosciuti nell’esercizio del potere sanzionatorio in stretta correlazione con il compimento di attività ispettive e/o di vigilanza. L’andamento degli orientamenti giurisprudenziali conferma che resta aperto il problema circa la posizione che assume il giudice rispetto al procedimento sanzionatorio condotto dalle autorità indipendenti, ovvero, se da giudice ‘del rapporto’ possa spingersi ad essere giudice ‘nel rapporto’.

Il controllo giurisdizionale sulle decisioni a contenuto sanzionatorio delle Autorità

CECERE, ALFONSO MARIA
2014

Abstract

L’incisività del sindacato del giudice amministrativo sulle decisioni a contenuto sanzionatorio adottate dalla autorità amministrative indipendenti rimane una questione aperta e fluida nei contenuti. Il lavoro si sofferma sulle garanzie offerte a chi è destinatario di un provvedimento a contenuto sanzionatorio in un contesto ordinamentale integrato anche grazie al dialogo tra giudice nazionale e Corte EDU. Per cercare di meglio comprendere i contenuti del sindacato giurisdizionale si passano in rassegna i poteri sanzionatori delle autorità amministrative indipendenti così da ragionare anche sui margini di discrezionalità tecnica riconosciuti nell’esercizio del potere sanzionatorio in stretta correlazione con il compimento di attività ispettive e/o di vigilanza. L’andamento degli orientamenti giurisprudenziali conferma che resta aperto il problema circa la posizione che assume il giudice rispetto al procedimento sanzionatorio condotto dalle autorità indipendenti, ovvero, se da giudice ‘del rapporto’ possa spingersi ad essere giudice ‘nel rapporto’.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/631215
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact