L'autore propone una disamina della concezione del transfert nel pensiero di D.W. Winnicott. In particolare, rileggendo l'intero percorso di ricerca di Winnicott, l'autore analizza: lo sviluppo emozionale primario, la regressione alla dipendenza, il transfert nei "casi di confine", la "paura del crollo", l'uso dell'oggetto ed il rapporto transfert-interpretazione. Il pensiero di Winnicott risulta da quest'analisi come un vero pensiero nuovo, fondamentalmente clinico, libero da pregiudizi e soprattutto creativo.

Il transfert per Donald W. Winnicott

SOMMANTICO, MASSIMILIANO
2016

Abstract

L'autore propone una disamina della concezione del transfert nel pensiero di D.W. Winnicott. In particolare, rileggendo l'intero percorso di ricerca di Winnicott, l'autore analizza: lo sviluppo emozionale primario, la regressione alla dipendenza, il transfert nei "casi di confine", la "paura del crollo", l'uso dell'oggetto ed il rapporto transfert-interpretazione. Il pensiero di Winnicott risulta da quest'analisi come un vero pensiero nuovo, fondamentalmente clinico, libero da pregiudizi e soprattutto creativo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sommantico in Lagache et al 2016.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 609.43 kB
Formato Adobe PDF
609.43 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/631141
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact