Un’esposizione universale è un luogo dell’immaginario prima ancora che una dimensione spaziale oggettiva. Il luogo in cui l’universo si autorappresenta come tale, nell’illusione, carica di conseguenze assolutamente concrete, di conoscere in maniera compiuta i confini e le componenti di tale concetto. Le esposizioni universali, da un certo punto di vista, sono la metafora delle culture, sempre affannate nell’atto del circoscriversi, ma costantemente oggetto di invasioni e sconfinamenti. Ogni giorno raccontiamo una storia diversa, ogni giorno esponiamo noi stessi allo sguardo problematico degli altri, ogni giorno costruiamo la storia, talora soggetti fattivi e determinati, a volte attori inconsapevoli. Vi è sempre qualcosa di magico e turbativo nell’atto dell’ostendere: esporre al mondo [o all’universo] vuol dire anche esporsi al mondo; e ciò che il mondo vede è sempre diverso da ciò che immaginiamo possa vedere. Ci vuole coraggio e lungimiranza, ma anche insensatezza e desiderio di futuro. [Giuseppe Gaeta]

Le Belle Arti alle Grandi Esposizioni: uno sguardo alle presenze italiane (1851-1900)

PICONE, MARIANTONIETTA
2015

Abstract

Un’esposizione universale è un luogo dell’immaginario prima ancora che una dimensione spaziale oggettiva. Il luogo in cui l’universo si autorappresenta come tale, nell’illusione, carica di conseguenze assolutamente concrete, di conoscere in maniera compiuta i confini e le componenti di tale concetto. Le esposizioni universali, da un certo punto di vista, sono la metafora delle culture, sempre affannate nell’atto del circoscriversi, ma costantemente oggetto di invasioni e sconfinamenti. Ogni giorno raccontiamo una storia diversa, ogni giorno esponiamo noi stessi allo sguardo problematico degli altri, ogni giorno costruiamo la storia, talora soggetti fattivi e determinati, a volte attori inconsapevoli. Vi è sempre qualcosa di magico e turbativo nell’atto dell’ostendere: esporre al mondo [o all’universo] vuol dire anche esporsi al mondo; e ciò che il mondo vede è sempre diverso da ciò che immaginiamo possa vedere. Ci vuole coraggio e lungimiranza, ma anche insensatezza e desiderio di futuro. [Giuseppe Gaeta]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/630958
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact