Giovanni Tizzano attraverso alcuni giudizi della critica