La nuova legge sulla contrattazione collettiva in Francia e i suoi riflessi sulla gestione della flessibilità