Il lavoro analizza la riforma delle banche popolari realizzata dal decreto legge n. 3 del 2015 convertito in legge n. 33 del 2015, concentrando l'attenzione sulle banche popolari che non rientrano tra quelle per le quali è stato previsto l'obbligo di trasformazione in società per azioni. Relativamente alle banche popolari che possono conservare il modello societario mutualistico è stata infatti concepita una riforma che tende a superare loro cronici problemi di governance.

Il restyling della disciplina delle banche popolari "sotto soglia"

FIENGO, CRISTIANA
2016

Abstract

Il lavoro analizza la riforma delle banche popolari realizzata dal decreto legge n. 3 del 2015 convertito in legge n. 33 del 2015, concentrando l'attenzione sulle banche popolari che non rientrano tra quelle per le quali è stato previsto l'obbligo di trasformazione in società per azioni. Relativamente alle banche popolari che possono conservare il modello societario mutualistico è stata infatti concepita una riforma che tende a superare loro cronici problemi di governance.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/626827
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact