Nell'XI secolo una donna, Trotula de'Ruggero, si iscrive alla Scuola Medica salernitana e si dedica per tutta la vita alla salute delle donne, alla loro fertilità e al loro benessere. Scrive, da medico, diversi trattati, alcuni dei quali sono ancora attuali e pubblicati. La sua vita esemplare, vista la sua capacità di elevarsi dal novero delle famose mulieres dell'epoca, a metà fra mammane e medici di base, ma senza alcuna competenza scientifica, è il motivo per cui è stata scelta come simbolo del Comitato Unico di Garanzia dell’Università Federico II di Napoli.

Nel segno di Trotula de' Ruggiero.

GALGANO, FRANCESCA
;
GIANCOLA, CONCETTA
2015

Abstract

Nell'XI secolo una donna, Trotula de'Ruggero, si iscrive alla Scuola Medica salernitana e si dedica per tutta la vita alla salute delle donne, alla loro fertilità e al loro benessere. Scrive, da medico, diversi trattati, alcuni dei quali sono ancora attuali e pubblicati. La sua vita esemplare, vista la sua capacità di elevarsi dal novero delle famose mulieres dell'epoca, a metà fra mammane e medici di base, ma senza alcuna competenza scientifica, è il motivo per cui è stata scelta come simbolo del Comitato Unico di Garanzia dell’Università Federico II di Napoli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/619279
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact