"Il Giudice, il Dottore, il Comparatista nella comunicazione universale"