Il riconoscimento del diritto all'omogenitorialità e la sua tutela innanzi alla Corte europea dei diritti dell'uomo si può fondare, in linea di principio, sugli artt. 8 e 14 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Procreazione medicalmente assistita (eventualmente combinata alla maternità surrogata) e adozione costituiscono le due vie attraverso cui il diritto all'omogenitorialità può inverarsi nella realtà sociale, scontrandosi però con i divieti e le limitazioni poste dall'ordinamento giuridico. In questo quadro, si sono illustrati i principali interventi della Corte dei diritti dell'uomo in materia, che hanno interessato anche il nostro Paese

Nuove famiglie ed omogenitorialità nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo

DE SANTIS, FRANCESCO
2015

Abstract

Il riconoscimento del diritto all'omogenitorialità e la sua tutela innanzi alla Corte europea dei diritti dell'uomo si può fondare, in linea di principio, sugli artt. 8 e 14 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Procreazione medicalmente assistita (eventualmente combinata alla maternità surrogata) e adozione costituiscono le due vie attraverso cui il diritto all'omogenitorialità può inverarsi nella realtà sociale, scontrandosi però con i divieti e le limitazioni poste dall'ordinamento giuridico. In questo quadro, si sono illustrati i principali interventi della Corte dei diritti dell'uomo in materia, che hanno interessato anche il nostro Paese
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/613884
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact