Il volume riflette sulla ancora assai inesplorata relazione tra genere e linguaggio. L’occasione per fortificare il dibattito scientifico su tale tema- tica è stato offerto dal convegno “Genere e Linguaggio. I Segni dell’Uguaglianza e della Diversità” promosso dalla Sezione “Studi di Genere” dell’AIS – Associazione Italiana di Sociologia, dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dall’Osservatorio LGBT del Dipartimento di Scienze Sociali della stessa Università – e svoltosi a Napoli nei giorni 4-5 dicembre 2014. Il Convegno è nato da una riflessione avviata da tempo dalla Sezione AIS “Studi di Genere” sul modo in cui i generi e gli orientamenti sessuali vengono costruiti e rappresentati attraverso il linguaggio. Il punto di partenza del percorso di analisi e ricerca è la constatazione che il linguaggio – spesso considerato strumento “neutro” di definizione della realtà sociale – influenza significativamente i sistemi simbolici dei/delle parlanti e ne è a sua volta influenzato in un reciproco condizionamento che assicura la stabilità delle rappresentazioni culturali e degli stessi comportamenti sociali.

Parlare, non parlare, come parlare di Genere

CORBISIERO, Fabio;MATURI, PIETRO;
2015

Abstract

Il volume riflette sulla ancora assai inesplorata relazione tra genere e linguaggio. L’occasione per fortificare il dibattito scientifico su tale tema- tica è stato offerto dal convegno “Genere e Linguaggio. I Segni dell’Uguaglianza e della Diversità” promosso dalla Sezione “Studi di Genere” dell’AIS – Associazione Italiana di Sociologia, dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dall’Osservatorio LGBT del Dipartimento di Scienze Sociali della stessa Università – e svoltosi a Napoli nei giorni 4-5 dicembre 2014. Il Convegno è nato da una riflessione avviata da tempo dalla Sezione AIS “Studi di Genere” sul modo in cui i generi e gli orientamenti sessuali vengono costruiti e rappresentati attraverso il linguaggio. Il punto di partenza del percorso di analisi e ricerca è la constatazione che il linguaggio – spesso considerato strumento “neutro” di definizione della realtà sociale – influenza significativamente i sistemi simbolici dei/delle parlanti e ne è a sua volta influenzato in un reciproco condizionamento che assicura la stabilità delle rappresentazioni culturali e degli stessi comportamenti sociali.
978-88-917-2718-3
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/613599
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact