SCOPO Valutare in modo prospettico la qualità della vita (QoL), la funzionalità e l'immagine del corpo di soggetti che avevano subito un intervento chirurgico per scoliosi idiopatica dell'adolescente (AIS) 5-12 anni prima, e di identificare i predittori di outcome. METODI Il campione era costituito da 91 pazienti sottoposti a intervento chirurgico per AIS tra il 2002 e il 2009. Abbiamo valutato lo stato preoperatorio, e postoperatorio a 1 anno e a 5 anni o più, usando i punteggi del questionario SF-36 e SRS-23. Sono anche stati valutati i dati clinici e radiografici longitudinali . I cambiamenti nei risultati sono stati confrontati convalori normativi corretti per sesso ed età. Una analisi di regressione multipla è stata utilizzata per identificare possibili predittori di outcome. RISULTATI Prima dell'intervento, i pazienti avevano una ridotta qualità di vita, la funzionalità e l'immagine del corpo rispetto ai controlli sani di età e sesso. La chirurgia ha portato ad un significativo miglioramento dei punteggi SF-36 e SRS a un anno e la data di controllo finale, ma i punteggi finali su indici fisici del SF-36 erano inferiori punteggi soggetti di controllo. Non sono state rilevate differenze rilevanti con i valori normativi nei punteggi SRS finali. L'altezza del gibbo residuo è associata negativamente ai punteggi totali e di self-image SRS ; un livello più caudale di fusione correla con più intenso dolore postoperatorio. CONCLUSIONI I pazienti che hanno subito un intervento chirurgico per AIS un minimo di 5 anni prima hanno un'alterazione della QoL fisica rispetto ai soggetti di controllo, ma risultano comunque migliorati rispetto al preoperatorio . Maggiori dimensioni del gibbo residuo e maggiore estensione distale della zona di fusione sono negativamente correlati con il risultato finale autoriportato. SCOPO Per valutare in modo prospettico la qualità della vita (QoL), la funzionalità e l'immagine del corpo di soggetti che avevano subito un intervento chirurgico per la scoliosi idiopatica dell'adolescente (AIS) 5-12 anni prima, e di identificare i predittori di outcome. METODI Il campione era costituito da 91 pazienti sottoposti a intervento chirurgico per AIS tra il 2002 e il 2009. Abbiamo valutato il preoperatorio, postoperatorio 1 anno e 5 anni o più post-operatorie SF-36 e SRS-23 punteggi questionario. Dati clinici e radiografici longitudinali anche stati valutati. I cambiamenti nei risultati incentrate sul paziente sono stati confrontati con l'età e valori normativi sesso aggiustato. Una analisi di regressione multipla è stata utilizzata per identificare possibili predittori di outcome. RISULTATI Prima dell'intervento, i pazienti avevano una ridotta qualità di vita, la funzionalità e l'immagine del corpo rispetto ai controlli sani di età e sesso. La chirurgia ha portato ad un significativo miglioramento dei punteggi SF-36 e SRS a un anno e la data di controllo finale, ma i punteggi finali su indici fisici del SF-36 erano inferiori punteggi soggetti di controllo. Non sono state rilevate differenze rilevanti con i valori normativi nei punteggi SRS finali. L'altezza della costola gobba residuo previsto negativamente i punteggi totali SRS e immagine di sé; un livello più caudale di fusione correlata con dolore più postoperatorio. CONCLUSIONI I pazienti che hanno subito un intervento chirurgico per AIS un minimo di 5 anni precedenti avevano alterato auto-riferito QoL fisico rispetto ai soggetti di controllo, ma hanno comunque eseguito meglio di prima il loro intervento chirurgico. Maggiori dimensioni della gobba residuo e maggiore estensione distale della zona di fusione sono negativamente correlati con risultato finale di auto segnalati.

Qualità della vita e funzionalità in soggetti trattati chirurgicamente per scoliosi idiopatica

RIZZO, MARIA;ANDOLFI, CLAUDIA;MARICONDA, MASSIMO
2015

Abstract

SCOPO Valutare in modo prospettico la qualità della vita (QoL), la funzionalità e l'immagine del corpo di soggetti che avevano subito un intervento chirurgico per scoliosi idiopatica dell'adolescente (AIS) 5-12 anni prima, e di identificare i predittori di outcome. METODI Il campione era costituito da 91 pazienti sottoposti a intervento chirurgico per AIS tra il 2002 e il 2009. Abbiamo valutato lo stato preoperatorio, e postoperatorio a 1 anno e a 5 anni o più, usando i punteggi del questionario SF-36 e SRS-23. Sono anche stati valutati i dati clinici e radiografici longitudinali . I cambiamenti nei risultati sono stati confrontati convalori normativi corretti per sesso ed età. Una analisi di regressione multipla è stata utilizzata per identificare possibili predittori di outcome. RISULTATI Prima dell'intervento, i pazienti avevano una ridotta qualità di vita, la funzionalità e l'immagine del corpo rispetto ai controlli sani di età e sesso. La chirurgia ha portato ad un significativo miglioramento dei punteggi SF-36 e SRS a un anno e la data di controllo finale, ma i punteggi finali su indici fisici del SF-36 erano inferiori punteggi soggetti di controllo. Non sono state rilevate differenze rilevanti con i valori normativi nei punteggi SRS finali. L'altezza del gibbo residuo è associata negativamente ai punteggi totali e di self-image SRS ; un livello più caudale di fusione correla con più intenso dolore postoperatorio. CONCLUSIONI I pazienti che hanno subito un intervento chirurgico per AIS un minimo di 5 anni prima hanno un'alterazione della QoL fisica rispetto ai soggetti di controllo, ma risultano comunque migliorati rispetto al preoperatorio . Maggiori dimensioni del gibbo residuo e maggiore estensione distale della zona di fusione sono negativamente correlati con il risultato finale autoriportato. SCOPO Per valutare in modo prospettico la qualità della vita (QoL), la funzionalità e l'immagine del corpo di soggetti che avevano subito un intervento chirurgico per la scoliosi idiopatica dell'adolescente (AIS) 5-12 anni prima, e di identificare i predittori di outcome. METODI Il campione era costituito da 91 pazienti sottoposti a intervento chirurgico per AIS tra il 2002 e il 2009. Abbiamo valutato il preoperatorio, postoperatorio 1 anno e 5 anni o più post-operatorie SF-36 e SRS-23 punteggi questionario. Dati clinici e radiografici longitudinali anche stati valutati. I cambiamenti nei risultati incentrate sul paziente sono stati confrontati con l'età e valori normativi sesso aggiustato. Una analisi di regressione multipla è stata utilizzata per identificare possibili predittori di outcome. RISULTATI Prima dell'intervento, i pazienti avevano una ridotta qualità di vita, la funzionalità e l'immagine del corpo rispetto ai controlli sani di età e sesso. La chirurgia ha portato ad un significativo miglioramento dei punteggi SF-36 e SRS a un anno e la data di controllo finale, ma i punteggi finali su indici fisici del SF-36 erano inferiori punteggi soggetti di controllo. Non sono state rilevate differenze rilevanti con i valori normativi nei punteggi SRS finali. L'altezza della costola gobba residuo previsto negativamente i punteggi totali SRS e immagine di sé; un livello più caudale di fusione correlata con dolore più postoperatorio. CONCLUSIONI I pazienti che hanno subito un intervento chirurgico per AIS un minimo di 5 anni precedenti avevano alterato auto-riferito QoL fisico rispetto ai soggetti di controllo, ma hanno comunque eseguito meglio di prima il loro intervento chirurgico. Maggiori dimensioni della gobba residuo e maggiore estensione distale della zona di fusione sono negativamente correlati con risultato finale di auto segnalati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/611869
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact