La condanna nei limiti del possibile