La Dichiarazione dei diritti in Internet e il terrorismo