La fine del bipolarismo regionale tra destrutturazione e diversificazione