L'articolo ricostruisce per la prima volta la storia delle tombe, perdute, del principe Andrea d'Ungheria e della regina Giovanni I d'Angiò. Le vicende che riguardarono questi personaggi in vita condizionarono la tipologia e la fortuna delle loro tombe, collocate in origine nella Cattedrale di Napoli e nella chiesa francescana di Santa Chiara, accanto ad altre tombe di re e di membri della famiglia reale. Di queste due tombe si analizza, attraverso la documentazione testuale e le esigue tracce materiali, la funzione simbolica che svolsero quando furono concepite, le modificazioni che hanno subito nel corso dei secoli, la percezione che se ne è avuta in età moderna, fino alla loro parziale o totale cancellazione. La complessità dell’indagine deriva dalla pluralità, dalla sovrapposizione e dal contrasto delle diverse tradizioni storiografiche medievali e moderne.

Celebrare e cancellare la memoria dinastica nella Napoli angioina: le tombe del principe Andrea d’Ungheria e della regina Giovanna I

LUCHERINI, VINCENZA
2015

Abstract

L'articolo ricostruisce per la prima volta la storia delle tombe, perdute, del principe Andrea d'Ungheria e della regina Giovanni I d'Angiò. Le vicende che riguardarono questi personaggi in vita condizionarono la tipologia e la fortuna delle loro tombe, collocate in origine nella Cattedrale di Napoli e nella chiesa francescana di Santa Chiara, accanto ad altre tombe di re e di membri della famiglia reale. Di queste due tombe si analizza, attraverso la documentazione testuale e le esigue tracce materiali, la funzione simbolica che svolsero quando furono concepite, le modificazioni che hanno subito nel corso dei secoli, la percezione che se ne è avuta in età moderna, fino alla loro parziale o totale cancellazione. La complessità dell’indagine deriva dalla pluralità, dalla sovrapposizione e dal contrasto delle diverse tradizioni storiografiche medievali e moderne.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
12. Lucherini per Hortus 2015.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 2.31 MB
Formato Adobe PDF
2.31 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/610276
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact