Tacito condanna il servizio della delazione; egli biasima gli scelera nuper reperta, il modo di forzare le leggi, il modo di inventarsi una figura di consul ormai sepolta, il modo di pensare allo stato imperiale come fosse una res publica. Sporche beghe per il raggiungimento di fini nell'immediato fanno la "storia", ma cristallizzano nelle parole dell'Autore un giudizio severo ed indelebile consegnato ai posteri perché ne infanghino la memoria. Anche questa sarebbe stata "Storia".

Quasi illud res publica esset

FORMICOLA, CRESCENZO
2014

Abstract

Tacito condanna il servizio della delazione; egli biasima gli scelera nuper reperta, il modo di forzare le leggi, il modo di inventarsi una figura di consul ormai sepolta, il modo di pensare allo stato imperiale come fosse una res publica. Sporche beghe per il raggiungimento di fini nell'immediato fanno la "storia", ma cristallizzano nelle parole dell'Autore un giudizio severo ed indelebile consegnato ai posteri perché ne infanghino la memoria. Anche questa sarebbe stata "Storia".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/598804
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact