Il contributo è nato dalla constatazione che la sperimentazione progettuale sul tema della residenza ha registrato in questi ultimi anni un vistoso calo d’interesse nei confronti di quegli aspetti tradizionalmente legati alla grande scala ed alla produzione di massa, a vantaggio di un’attenzione nuova verso quelle tipologie residenziali che potremmo definire “di nicchia” perché rivolte a ristrette categorie di utenti. Il tema della residenza speciale non è del tutto nuovo, molti sono gli aspetti in comune con quanto è stato già sperimentato nell’ambito del Movimento Moderno su la residenza temporanea o la casa collettiva, ma del tutto diverse appaiono oggi le aspettative e l’ottica con cui si guarda a queste esperienze. Lo scritto individua proprio le prospettive di ricerca più promettenti sul tema della residenza collettiva, sia in direzione di una ricerca per una diversa articolazione degli alloggi (vani abitati, spazi intermedi semi-pubblici, servizi e luoghi collettivi) in funzione delle mutate esigenze delle utenze familiari (giovani coppie, anziani, persone sole, ecc.), sia nell’ottica di contribuire, attraverso la costruzione di residenze speciali, alla riqualificazione di tessuti degradati o privi di attrezzature collettive.

Casa-parcheggio e residenza integrata: utenze e modelli progettuali

VIOLA, FRANCESCO
1999

Abstract

Il contributo è nato dalla constatazione che la sperimentazione progettuale sul tema della residenza ha registrato in questi ultimi anni un vistoso calo d’interesse nei confronti di quegli aspetti tradizionalmente legati alla grande scala ed alla produzione di massa, a vantaggio di un’attenzione nuova verso quelle tipologie residenziali che potremmo definire “di nicchia” perché rivolte a ristrette categorie di utenti. Il tema della residenza speciale non è del tutto nuovo, molti sono gli aspetti in comune con quanto è stato già sperimentato nell’ambito del Movimento Moderno su la residenza temporanea o la casa collettiva, ma del tutto diverse appaiono oggi le aspettative e l’ottica con cui si guarda a queste esperienze. Lo scritto individua proprio le prospettive di ricerca più promettenti sul tema della residenza collettiva, sia in direzione di una ricerca per una diversa articolazione degli alloggi (vani abitati, spazi intermedi semi-pubblici, servizi e luoghi collettivi) in funzione delle mutate esigenze delle utenze familiari (giovani coppie, anziani, persone sole, ecc.), sia nell’ottica di contribuire, attraverso la costruzione di residenze speciali, alla riqualificazione di tessuti degradati o privi di attrezzature collettive.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/518075
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact