La “lama della scrittura” nel romanzo-inchiesta Gomorra di Roberto Saviano