Il contributo esamina i sistemi bicamerali, in particolare quello elvetico, alla luce della teoria dei "veto players" elaborata da Tsebelis e Yataganas per vedere come funzionano i sistemi federali dotati di seconde camere a bicameralismo paritario e per capire quanto questo modello sia esportabile in sistemi analoghi come quello italiano.

Il bicameralismo elvetico e la teoria dei “veto players”

PARISI, STEFANIA
2007

Abstract

Il contributo esamina i sistemi bicamerali, in particolare quello elvetico, alla luce della teoria dei "veto players" elaborata da Tsebelis e Yataganas per vedere come funzionano i sistemi federali dotati di seconde camere a bicameralismo paritario e per capire quanto questo modello sia esportabile in sistemi analoghi come quello italiano.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
bicameralismo elvetico.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso privato/ristretto
Dimensione 109.05 kB
Formato Adobe PDF
109.05 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/489929
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact