Alcune considerazioni sull'utilizzo delle reti neurali artificiali nel campo dell'ingegneria dei trasporti