QUEL CHE PERMANE LO FONDANO I POETI