Il seminario ha affrontato il tema del progressivo slittamento del costruire attuale, nei maggiori protagonisti dell'architettura, verso l'allestimento di pure immagini, in corrispondenza dell'analogo percorso dell'arte contemporanea rivolta di per se stessa, secondo le analisi di Baudrillard e Bauman, attraverso l'atteggiamento negativo già proprio alle avanguardie, alla sparizione. Ciò in conseguenza sia delle leggi del mercato sia dei nuovi sistemi computerizzati che surdeterminano anche il progetto riconducendolo ad un puro gioco di "maschere".

L'architettura e il suo fantasma

CUOMO, ALBERTO
2004

Abstract

Il seminario ha affrontato il tema del progressivo slittamento del costruire attuale, nei maggiori protagonisti dell'architettura, verso l'allestimento di pure immagini, in corrispondenza dell'analogo percorso dell'arte contemporanea rivolta di per se stessa, secondo le analisi di Baudrillard e Bauman, attraverso l'atteggiamento negativo già proprio alle avanguardie, alla sparizione. Ciò in conseguenza sia delle leggi del mercato sia dei nuovi sistemi computerizzati che surdeterminano anche il progetto riconducendolo ad un puro gioco di "maschere".
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Seminario 2004.jpg

accesso aperto

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 222.82 kB
Formato JPEG
222.82 kB JPEG Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/420541
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact