Partendo dalle testimonianze di Strabone sui Lelegi e la Caria, si analizzano i nuovi dati archeologici ricavati dalla scrivente nel corso delle ricognizioni nel territorio di Iasos. Il carattere fortemente 'locale dei monumenti contrasta con i materiali, soprattutto ceramica, raccolti in superficie, che invece rientrano pienamente nel repertorio della cultura materiale presente nella città. Qui, al contrario, alle sptruuture pienamente 'greche' sono associati, in alcuni casi, materiai e graffiti cari, che suggeriscono una presenza 'indigena'.

Strabone e i Lelegi: nuovi dati dal territorio di Iasos

PIEROBON, RAFFAELLA
2009

Abstract

Partendo dalle testimonianze di Strabone sui Lelegi e la Caria, si analizzano i nuovi dati archeologici ricavati dalla scrivente nel corso delle ricognizioni nel territorio di Iasos. Il carattere fortemente 'locale dei monumenti contrasta con i materiali, soprattutto ceramica, raccolti in superficie, che invece rientrano pienamente nel repertorio della cultura materiale presente nella città. Qui, al contrario, alle sptruuture pienamente 'greche' sono associati, in alcuni casi, materiai e graffiti cari, che suggeriscono una presenza 'indigena'.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/382729
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact