Dall'Imperatore "legge vivente" alla identificazione del diritto con la legge