In margine all’alba monacense: qualche osservazione sul problema della datazione dei manoscritti medievali