Aterosclerosi e instabilizzazione di placca: un processo immuno-mediato