Eleonora Pimentel Fonseca e il "giornalismo" napoletano di fine Settecento