“L’apparato come storia della fortuna”