Esiste la possibilità di ipotizzare un blocco dei recettori HER con immunoagenti senza effetti cardiotossici?