La testa, già nella collezione romana Monteverde, deriva il nome, ancora oggi adottato, dalla sua presunta derivazione da un prestigioso modello classico, una statua di Eros di mano fidiaca (peraltro ignota alle fonti), mentre più plausibile appare il suo inserimento nell'ambito della produzione eclettica e classicistica di età imperiale romana.

Testa efebica, c.d. Eros di Fidia (inv. n. 75222)

RAUSA, FEDERICO
1995

Abstract

La testa, già nella collezione romana Monteverde, deriva il nome, ancora oggi adottato, dalla sua presunta derivazione da un prestigioso modello classico, una statua di Eros di mano fidiaca (peraltro ignota alle fonti), mentre più plausibile appare il suo inserimento nell'ambito della produzione eclettica e classicistica di età imperiale romana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11588/372399
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact