Silenzio vs. parola fonica. Costrutti metalinguistici opposti o integrati?