Come è noto e ampiamente ripetuto in dottrina, anche per l'esazione doganale Roma si servì, almeno inizialmente, dell'organizzazione preesistente, su cui però costruì una struttura destinata a perfezionarsi nel tempo. I recenti (in qualche caso anche recentissimi, addirittura ancora in corso di pubblicazione) rinvenimenti di testi epigrafici contenenti sia leggi doganali romane, valide per distretti provinciali, sia regolamenti locali, che trovano applicazioni spesso nelle stesse aree, rendono necessario un riesame del rapporto tra governo centrale e autorità locali in materia doganale. Si propone inoltre l'analisi di alcune clausole di queste disposizioni legislative, in modo da evidenziarne le reciproche influenze e spiegarne al contempo le discrepanze.

Mercato mediterraneo e imposte doganali: legge romana e regolamenti locali

MEROLA, GIOVANNA DANIELA
2010

Abstract

Come è noto e ampiamente ripetuto in dottrina, anche per l'esazione doganale Roma si servì, almeno inizialmente, dell'organizzazione preesistente, su cui però costruì una struttura destinata a perfezionarsi nel tempo. I recenti (in qualche caso anche recentissimi, addirittura ancora in corso di pubblicazione) rinvenimenti di testi epigrafici contenenti sia leggi doganali romane, valide per distretti provinciali, sia regolamenti locali, che trovano applicazioni spesso nelle stesse aree, rendono necessario un riesame del rapporto tra governo centrale e autorità locali in materia doganale. Si propone inoltre l'analisi di alcune clausole di queste disposizioni legislative, in modo da evidenziarne le reciproche influenze e spiegarne al contempo le discrepanze.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/371612
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact