Singolarità e congiuntura: note su una recente declinazione del comunismo in Marx