Adversus averroistas: soggettività e opzione teologica in Matteo d'Acquasparta