La tesi di dottorato è stata svolta con notevole rigore e metodo, conducendo un’accurata indagine sulle attuali tecniche di rilevamento tridimensionale assistito, verificando gli apporti, i benefici e le problematiche che presenta la scansione laser scanning 3D. Le metodologie scaturite possono determinare un’esemplificazione di come tali rappresentazioni infografiche possano correttamente produrre un insieme di dati utili all’identificazione dei differenti valori architettonici, propri dei beni storici monumentali. Allo scopo di applicare concretamente le modalità di ripresa dei dati attraverso le tecniche di scansione laser, è stato eseguito il rilevamento su un monumento di importanza mondiale, quale il Teatro San Carlo di Napoli. La conoscenza di tale opera architettonica è stata avviata utilizzando tecnologie e metodi eterogenei per la definizione di un modello metrico attendibile, oltre a verificare i molteplici applicativi software di gestione dei punti che simulano lo spazio conosciuto, in modo da delineare una procedura utilizzabile nello studio e nella documentazione di monumenti eccellenti della città storica, grazie anche alla precisione e l’accuratezza delle moderne tecnologie disponibili. Nello specifico, la metodologia di indagine adottata ha scelto di confrontare, attraverso un’attenta lettura metodologica, differenti strumentazioni caratterizzate da aspetti qualitativi e di funzionamento, tali da comportare un’equilibrata campionatura dei metodi e delle unicità rinvenuti nei vari equipaggiamenti tecnologici via via utilizzati. Dopo una prima fase di applicazione di apparecchiature differenti per caratteristiche tecniche e per produzione, l’indagine eseguita ha saputo gestire l’utilizzo di diversi software per comprendere e descrivere quali e quanti sono i passaggi ritenuti ottimali per una più agevole analisi e per il controllo di una massa capillare di informazioni, quale è la nuvola di punti derivata da scansione laser.

Il rilievo architettonico del Teatro di San Carlo di Napoli. Metodologie ed innovazione tecnologica per la restituzione e la documentazione dei beni monumentali eccellenti della città storica.

CAMPI, MASSIMILIANO
2010

Abstract

La tesi di dottorato è stata svolta con notevole rigore e metodo, conducendo un’accurata indagine sulle attuali tecniche di rilevamento tridimensionale assistito, verificando gli apporti, i benefici e le problematiche che presenta la scansione laser scanning 3D. Le metodologie scaturite possono determinare un’esemplificazione di come tali rappresentazioni infografiche possano correttamente produrre un insieme di dati utili all’identificazione dei differenti valori architettonici, propri dei beni storici monumentali. Allo scopo di applicare concretamente le modalità di ripresa dei dati attraverso le tecniche di scansione laser, è stato eseguito il rilevamento su un monumento di importanza mondiale, quale il Teatro San Carlo di Napoli. La conoscenza di tale opera architettonica è stata avviata utilizzando tecnologie e metodi eterogenei per la definizione di un modello metrico attendibile, oltre a verificare i molteplici applicativi software di gestione dei punti che simulano lo spazio conosciuto, in modo da delineare una procedura utilizzabile nello studio e nella documentazione di monumenti eccellenti della città storica, grazie anche alla precisione e l’accuratezza delle moderne tecnologie disponibili. Nello specifico, la metodologia di indagine adottata ha scelto di confrontare, attraverso un’attenta lettura metodologica, differenti strumentazioni caratterizzate da aspetti qualitativi e di funzionamento, tali da comportare un’equilibrata campionatura dei metodi e delle unicità rinvenuti nei vari equipaggiamenti tecnologici via via utilizzati. Dopo una prima fase di applicazione di apparecchiature differenti per caratteristiche tecniche e per produzione, l’indagine eseguita ha saputo gestire l’utilizzo di diversi software per comprendere e descrivere quali e quanti sono i passaggi ritenuti ottimali per una più agevole analisi e per il controllo di una massa capillare di informazioni, quale è la nuvola di punti derivata da scansione laser.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/365089
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact