A partire dall’identificazione di un terreno comune a filosofia e architettura, si è delineato brevemente un percorso prima antropologico e poi epistemologico, lungo il quale guadagnare alcune determinazioni cruciali per lo svolgimento di un discorso su innovazione e responsabilità in architettura. Ciò consente di porre la progettazione ambientale, sia intesa nel suo specifico applicativo che come impostazione metodologica di fondo, come linea di frontiera e punto più avanzato dell’autoriflessione in architettura. L’intervento si è concluso con alcune osservazioni sul concetto jonasiano di responsabilità e sulle indicazioni che se ne possono trarre circa il nesso tra tecnica, economia e sostenibilità.

Architettura e Responsabilità: La progettazione ambientale tra ethos e techne

RUSSO, NICOLA
2004

Abstract

A partire dall’identificazione di un terreno comune a filosofia e architettura, si è delineato brevemente un percorso prima antropologico e poi epistemologico, lungo il quale guadagnare alcune determinazioni cruciali per lo svolgimento di un discorso su innovazione e responsabilità in architettura. Ciò consente di porre la progettazione ambientale, sia intesa nel suo specifico applicativo che come impostazione metodologica di fondo, come linea di frontiera e punto più avanzato dell’autoriflessione in architettura. L’intervento si è concluso con alcune osservazioni sul concetto jonasiano di responsabilità e sulle indicazioni che se ne possono trarre circa il nesso tra tecnica, economia e sostenibilità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11588/364953
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact